Know-how

Produttori di ostriche: il nostro savoir-faire

Durante i mesi di marzo e maggio, comincia la lavorazione delle ostriche Hélie con l’arrivo delle larve di 6 mesi nei parchi ostreari di Saint-Vaast-La-Hougue. Queste larve di 2-8 mm vengono dalla Charente Marittima, dal Bacino di Arcachon e dai bacini francesi di allevamento per avanotti.

La primavera seguente, le piccole ostriche sono cresciute ed hanno ormai bisogno di spazio. Comincia allora la prima fase di sdoppiaggio.

L’anno seguente, si applica un secondo sdoppiaggio per dare loro lo spazio necessario per crescere in modo armonioso.

Alla fine del primo ciclo di produzione, le nostre ostriche hanno tre anni e mezzo e si entra nella fase di preparazione per la commercializzazione.

Procediamo quindi alla calibratura delle ostriche. Vengono pesate una dopo l’altra per classificarle secondo il loro calibro (dal calibro 5, il più piccolo, al calibro 0, il più grosso). Dopo questa operazione, le ostriche raggiungono i parchi di deposito, più vicini alla costa per abituarle a restare fuori dall’acqua.
Questo processo, chiamato “trompage”, permette all’ostrica di abituarsi a vivere fuori dall’acqua. Così facendo, la conchiglia s’indurisce ed il muscolo si rassoda per diventare un’ostrica di garda.

Dopo un mese di “trompage”, il nostro team qualificato di spedizione cura le ostriche e le ordina delicatamente nel corbello: le ostriche sono pronte ad essere presentate sui tavoli dei buongustai.

Huîtres Hélie

UN VERO “GRAND CRU” OSTREARIO IN NORMANDIA!